Gateau di renette (Torta di mele)

Un nome francese un po’ strano per una torta semplice e molto veloce! Ecco la ricetta:

20130102-103831.jpg

INGREDIENTI (per uno stampo da 29 cm):

  • 4 mele renette;
  • 256 gr di zucchero semolato;
  • 223 gr di farina;
  • 167 gr di burro;
  • 116 gr di latte;
  • 3 uova;
  • una bustina di lievito;
  • una bustina di vanillina;
  • sale q,b.

PROCEDIMENTO:

Dopo aver pesato tutti gli ingredienti mondare le mele e tagliarle a fettine sottili: tenere da parte. Montare in una ciotola capiente 2 uova intere (delle tre di partenza) con 167 gr di zucchero (è una parte di quello pesato in partenza), una bustina di vanillina e un pizzico di sale. Quando saranno ben montate, sempre con la frusta elettrica, aggiungere alternando la farina setacciata con il lievito, il latte e 67 gr di burro fuso (è una parte di quello pesato in partenza).

Quando si arriverà ad ottenere un impasto liscio e omogeneo incorporare con un cucchiaio o una spatola 3 mele: la quarta lasciarla da parte per adesso. Versare il composto ottenuto in uno stampo da tortiere di 28 cm di diametro, precedentemente imburrato ed infarinato. Infornare in forno statico preriscaldato, a 150° C per 20-25 minuti o fino a che la lievitazione sia avvenuta e la superficie della torta risulti dorata.

Intanto in una ciotola capiente con una frusta lavorare lo zucchero, l’uovo e il burro fuso avanzati. Togliere la torta dal forno: disporre in cerchi la quarta mela tagliata che era stata tenuta da parte e versare sulla superficie il composto di zucchero, uovo e burro.

Infornare di nuovo per 30-40 minuti alla stessa temperatura. Sfornare la torta ed aspettare venti minuti prima di toglierla dallo stampo.

 

Nusat: tortino di zucca

Il nusat è un tortino di zucca molto ricco e saporito. Mi sono imbattuta in questa ricetta su una rivista di cucina e subito mi ha ispirato tantissimo, sia per la ricetta in sé che per la sua storia e tradizione. L’articolo, infatti, sosteneva che questo tornino ha origini lontane, nell’antico Medioevo: era solitamente cucinato prima del digiuno per la quaresima. Per questo motivo, utilizzando ingredienti semplici si otteneva un piatto molto sostanzioso e ricco. Ecco la ricetta:

INGREDIENTI:

  • 900 gr di zucca;
  • 30 gr di olio extravergine d’oliva;
  • 40 gr di pangrattato più altro per la pirofila;
  • 40 gr di parmigiano;
  • 3/4 di cipolla;
  • sale e pepe q.b;
  • una noce di burro più altro per imburrare la pirofila;
  • una macinata di noce moscata;
  • 3/4 di uovo sbattuto;
  • noci a piacere.

PROCEDIMENTO:

Lessare, come prima cosa, la zucca: io l’ho lessata a vapore per 20 minuti ma potete lessarla anche in acqua o passarla al forno, cambiando i tempi di cottura. Intanto porre in una pentola 30 gr di olio e una noce di burro e rosolarvi a fuoco basso la cipolla per 8-10 minuti: non deve scurirsi ma imbiondire soltanto. Quando la zucca sarà pronta, passarla in uno schiaccia patate e metterla in una ciotola. Aggiungere quindi il pan grattato, il parmigiano, l’uovo e l’olio filtrato senza le cipolle. Aggiustare di sale, pepe e noce moscata. In ultimo aggiunge anche le noci tritate a piacere.

Intanto imburrare una pirofila rotonda non tanto grande, dai bordi alti. Cospargerla di pan grattato, versare il comporto in essa e livellarlo con un cucchiaio. Infornare a 150° per 35 minuti circa. Dopo ciò, sfornare decorando la superficie con delle noci e servire ancora caldo.